ECCOMI!

E se è tutto un sogno, che importa. Mi piace e voglio continuare a sognare. (Luis Sepúlveda)

Sono Francesca, avvocato, doula e madre di due figli.

Sono una persona molto organizzata e curiosa; approdata a Milano dopo la maturità classica, ho scelto il corso di studi in giurisprudenza all’università Bocconi, per provare a capire l’organizzazione della nostra società da un punto di vista legale. Senza farmi mancare una sbirciata internazionale con alcune esperienze all’estero.

Ho quindi conseguito l’abilitazione alla professione di avvocato presso la Corte d’Appello di Milano e successivamente ho ottenuto l’omologazione del titolo di laurea in giurisprudenza anche in Spagna, per dare sfogo alla mia passione per la lingua spagnola e alle sue espressioni per me travolgenti.

Mentre collaboravo presso primari studi legali milanesi, col tempo è emersa in me l’esigenza di approfondire il settore giudiziale, ma a modo mio, scegliendo un’alternativa intrigante. Mi sono quindi specializzata nei metodi alternativi di risoluzione delle controversie, in particolare nell’arbitrato. Ho collaborato per dieci anni con la principale istituzione arbitrale italiana (Camera Arbitrale di Milano).

Non mi sono fermata qui! 

Nel frattempo, ho avuto due figli e si è fatta strada in me l’anima materna e accogliente, verso i miei figli e in generale come approccio col prossimo. Sono quindi diventata una doula, figura professionale a sostegno della maternità, formandomi con la principale associazione italiana del settore (Mondo Doula).

E perchè non andare anche oltre? 

Far emergere i propri pensieri e tradurli in messaggi accattivanti e d’impatto, nel rispetto del sentire di ciascuno e dei suoi specifici obiettivi. Ecco che la divulgazione affianca le mie altre competenze e tutte si completano a vicenda, fluendo e contaminandosi. Mi occupo quindi di comunicazione, per privati e aziende.

Svolgere in autonomia il mio lavoro seguendo le mie passioni rappresenta il punto d’arrivo di questa evoluzione; e quindi, come ogni arrivo, è una nuova partenza.

E’ chiaro che mi piacciono le sfide 🙂   

Forse il tutto deriva da una passione che coltivo dall’infanzia: il tennis, sport praticato sin da bambina, anche a livello agonistico per diversi anni (2a categoria F.I.T.).

Parlo italiano (madrelingua), inglese e spagnolo.